Pigrizia o tecnologia? Dalla spesa al farmaci, è già impossibile fare a meno della consegna a domicilio

Ebbene sì, adesso è tutto un delivery, un “ordiniamo tutto a domicilio”. Compriamo sempre più spesso online, ricevendo gli acquisti direttamente a casa. Sfido chiunque ad andare alla ricerca di un negozio di elettronica per comprare un cavo per la tv o un adattatore per il proprio smartphone. Molti pensano “ma perché dovrei muovermi da casa quando c’è Amazon a disposizione?”. Apri l’app, inserisci l’articolo che ti occorre, paghi con carta, online, e lo ricevi direttamente a casa. È così semplice che andare direttamente in negozio sembra una vera e propria perdita di tempo.

Pensa che bel sogno sarebbe se tutte le attività della tua città avessero anche un negozio online e tutti i tuoi concittadini potessero ordinare a casa o in ufficio tutto ciò che vogliono. Aspetta, ma è possibile! Tutto sta nell’apertura di un’agenzia di consegne a domicilio nella tua città.

Pigrizia e tecnologia: i due binari su cui viaggia la modernità

Se Darwin fosse ancora vivo, definirebbe l’uomo contemporaneo come un esemplare di uomo pigro. Mi spiego, la sempre più crescente propensione nel volere che le cose arrivino da noi ha fatto sì che si perdesse ogni stimolo nell’uscire di casa per andare a fare la spesa, andare a comprare un vestito o addirittura andare in farmacia.

Questa pigrizia potrebbe essere una conseguenza della nascita di nuovi strumenti digitali che hanno resa la vita molto più comoda. Un’altra spiegazione è la tecnologia abbia preso forma per assecondare proprio gli stili di vita del XXI secolo. In ogni caso tra pigrizia e tecnologia c’è una relazione abbastanza forte, infatti viaggiano di pari passo. Lo dimostra il frequente ricorso all’uso della consegna a domicilio, soprattutto nel comparto del cibo (food delivery) – settore che vale ben 566 milioni di euro. Oppure, basti pensare che 38,4 milioni di italiani hanno effettuato acquisti online lo scorso 2018.

Come portare il “tutto a domicilio” nella tua città

Il settore delle consegne a domicilio è un mercato dalle mille potenzialità. Che tu ci creda o no, nonostante il crescente valore di questo settore, resta un mondo ancora poco esplorato. In altre parole, chi entra in questo settore prima che lo faccia qualcun altro, ha l’opportunità di diventarne un vero protagonista. Magari, il protagonista di cui parliamo potresti essere proprio tu. Come? Grazie al progetto Comuni a Domicilio.

Comuni a Domicilio è un business incentrato sull’home delivery. Quindi, da affiliato puoi portare nel tuo comune di appartenenza la tendenza più in voga del momento: quella delle ordinazioni a domicilio. Avviando una rete di convenzioni tra aziende e privati, puoi assicurare in città il ritiro e la consegna di qualsiasi cosa: dai farmaci alla spesa, dai fiori al cibo, dai servizi per amici a 4 zampe al servizio navetta. In più, grazie all’app Comuni a Domicilio della tua città i tuoi concittadini possono effettuare i loro acquisti in maniera comoda e veloce. In altre parole, possono abbandonarsi completamente alla loro pigrizia. Mentre tu puoi abbandonarti ai tuoi proficui guadagni.

Se l’idea di aprire un’agenzia di consegne a domicilio tutta tua ti stuzzica, scopri come metterla in pista nel tuo comune. Contattaci compilando il form che trovi in fondo alla sezione Franchising.

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *