Retail: il futuro passa dall’e-commerce. Ecco cosa il 2020 ci ha lasciato in eredità

Il 2020 ci ha costretti a reinventarci. Ha rivoluzionato il nostro modo di studiare, lavorare e fare compere. In particolare, ecco come ha impattato ed impatterà il retail.   

L’e-commerce è la risposta delle imprese al lockdown.

Una cosa, in particolare, ha accomunato tutti noi: la necessità di trascorrere una sempre più rilevante fetta delle nostre giornate a casa.  Pertanto, impossibilitati ad uscire, siamo stati costretti a ripensare anche il modo di fare acquisti. Di fronte ad un cambiamento nella domanda, anche l’offerta si è evoluta e adeguata, per tenere il passo.

Comuni a domicilio crede nel potere delle parole ma, ancor di più, in quello dei numeri.

Eccone alcuni, significativi, lasciateci in eredità dal 2020:

  • Non si tratta di una meteora

Si stima che, entro il 2040, il 95% degli acquisti passerà per l’e-commerce

  • Un fenomeno capillare e pervasivo

Il 93% degli utenti di internet compra abitualmente online

I gusti del 41% degli italiani sono in qualche modo influenzati dai canali social (Instagram in testa). Inoltre, gli stores presenti su queste piattaforme registrano il 32% di vendite medie in più rispetto a coloro che ne sono sprovvisti.

  • Velocità e personalizzazione le parole d’ordine

L’80% degli intervistati sostiene che sia un’esperienza di commerce personalizzata a renderli più propensi all’acquisto.

A questo si somma il desiderio di ricevere il prodotto in giornata o, al massimo, a 24 ore di distanza. 

  • È lo smartphone il device preferito

Circa il 60% degli acquisti viene finalizzato da smartphone ( il 32,3% da pc o laptop e il 7,6% da tablet). 

  • Il mobile è “l’anima della festa”

Si stima che il 40% dei regali venga acquistato tramite smartphone

  • Demografia dell’e-shopper: più uomini o donne?

La tendenza a rivolgersi all’e-commerce è leggermente più accentuata negli uomini (il 69% del pubblico maschile effettua acquisti online)

In un periodo in cui il senso di instabilità la fa da padrona, una certezza emerge: l’E-commerce può segnare la svolta per il mondo del retail.

È proprio questo il momento propizio per passare al digitale, per essere attivi sul mercato 24 ore su 24, 365 giorni l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *